Home >> Salute e bellezza >> Cause della tonsillite

Cause della tonsillite

La tonsillite è una fastidiosa condizione riconoscibile principalmente per la presenza di un forte mal di gola. Ma quali sono le sue cause?

Iniziamo con il rammentare che la tonsillite può essere o meno contagiosa, a seconda della causa. Se la causa è virale, di solito è contagiosa, ma questo dipende dal fatto che una persona sia stata esposta o meno a quel particolare virus in precedenza. La mononucleosi, causa virale del mal di gola, è contagiosa la prima volta che una persona entra in contatto con il virus, di solito nell’infanzia o nell’adolescenza, ma non la seconda o la terza volta.

Se invece la causa della tonsillite è batterica, può altresì essere contagiosa. Ad esempio, lo streptococco della gola è altamente contagioso. Se la tonsillite e le adenoidi ingrossate sono croniche o causate da una condizione cronica, come la sinusite, il raffreddore da fieno o la rinite cronica, è invece probabile che non sia contagiosa.

Chiarito ciò, e limitandoci al problema della tonsillite acuta, evidenziamo come la stessa sia un’infezione delle tonsille causata da uno dei diversi tipi possibili di batteri o virus. I sintomi di tonsillite acuta possono manifestarsi all’improvviso, o essere di graduale insorgenza di un mal di gola solitamente accompagnato da febbre. Altri segni e sintomi di tonsillite acuta includono difficoltà di deglutizione della saliva, dolore all’orecchio con deglutizione, alito cattivo. La superficie delle tonsille può inoltre apparire di colore rosso vivo o avere un rivestimento grigio-bianco (essudato). I linfonodi del collo possono subire un ingrossamento.

C’è poi il caso in cui ad essere colpevole della tonsillite sia uno streptococco, per un tipo specifico di infezione causata da tale batterio. La tonsillite da streptococco può causare danni secondari alle valvole cardiache (febbre reumatica) e ai reni (glomerulonefrite). Può anche causare eruzioni cutanee (ad esempio, scarlattina), sinusite, polmonite e infezioni alle orecchie.

Il virus di Epstein-Barr causa una mononucleosi acuta e può portare ad una grave infezione della gola caratterizzata dal rapido ingrandimento delle tonsille, delle adenoidi e dei linfonodi del collo. Provoca anche malessere e stanchezza estremi. Il mal di gola e gonfiore della ghiandola può durare da una settimana a un mese e non risponde agli antibiotici solitamente prescritti.

Commenti chiusi.