Home >> Salute e bellezza >> Combattere l’acne con pochi gesti

Combattere l’acne con pochi gesti

Pelle del viso lisciaL’acne, i brufoli o i punti neri sono fastidiose imperfezioni della pelle che (casualmente) escono nei momenti meno opportuni. In commercio esistono varie creme, e prodotti studiati appositamente per risolvere la situazione. Eppure, anche la natura ci offre vari spunti. Vediamo, a livello naturale, come combattere gli sfoghi di tipo acneico utilizzando prodotti semplici, economici e, soprattutto, facili da reperire.

Prima di tutto, è importante pulire ed idratare la pelle quotidianamente. Per fare ciò è importante bere almeno due litri di acqua al giorno, e detergere quotidianamente la pelle. Quest’ultimo punto è fondamentale, proprio come il riposo: forse non tutti sanno che dormire a sufficienza, ed in modo corretto, permette di evitare formazioni acneiche sul viso. Infine, in caso di brufoli persistenti, dovremmo evitare di truccarci. Se, però, il trucco per noi è indispensabile dovremmo pensare a cambiare la marca oppure ad utilizzare quelli fatti in casa.

Anche le maschere depurative sono uno strumento importante: il loro uso costante permette di pulire in profondità la pelle, di disintossicarla dalle tossine e dai batteri, e di evitare spiacevoli infiammazioni cutanee. Vediamo, allora, quali maschere possiamo applicare: i tipi più comuni sono il Caolino (argilla bianca), la Bentonite, l’ Argilla Marina e l’argilla Rhassoul. Le maschere a base di argilla dovrebbero essere applicate almeno 2 o 3 volte alla settimana.

E’ importante, però, ricordare che questi tipi di consigli possono essere applicati solo dopo aver effettuato un piccolo test di prova: basterà applicare una parte del prodotto nella zona interna del gomito, per vedere se la pelle reagisce positivamente, o negativamente, al composto. Sebbene si tratti di elementi naturali, la persona che le utilizza potrebbe essere inconsapevolmente allergica ad uno di essi.

Infine, è bene tenere sempre a mente che in caso di acne diffusa e persistente è importante consultare un medico specialista: le cause, in questi casi, potrebbero essere più profonde.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.