Home >> Finanza >> Conti deposito, quale scegliere

Conti deposito, quale scegliere

soldi salvadanaioIl conto deposito è una particolare formula di conto, ben diversa dal classico conto corrente. Depositando i propri soldi sul conto deposito infatti si ottengono degli interessi, la cui natura dipende dalla proposta dell’istituto bancario e dalla tipologia di conto che si intende aprire.

Operatività di un conto deposito

Un conto deposito non permette di avere a disposizione tuti i servizi che si ottengono con un conto corrente classico; non si può quindi utilizzare il denaro sul conto deposito per pagare il saldo di una carta di credito o di debito, o per fare pagamenti o versamenti diversi. I soldi presenti sul conto deposito possono solo essere spostati su un conto corrente intestato alla stessa persona. Per questo motivo per avere un conto deposito è necessario indicare un conto corrente, cosiddetto di appoggio. Si tratta di un buon metodo di risparmio, infatti i soldi presenti sul conto deposito ci permettono di ottenere una certa quota di interessi, che dipende da alcuni fattori. Per trovare il conto migliore è possibile sfruttare la guida presente sul sito migliorecontodepositoconfronto.com.

Conto deposito vincolato

I conti deposito possono essere vincolati o non vincolati. Nel primo caso il contratto comprende l’obbligo di lasciare i propri soldi sul conto per un certo periodo di tempo, che in genere va da 3 mesi fino anche a 5 o più anni. Più lungo è il periodo e maggiore sarà l’interesse che si può maturare nel corso del tempo. I contratti che si stipulano per aprire un conto deposito danno diritto a percepire gli interessi al 100%, quindi si tratta di un tipo di investimento praticamente senza rischi. Se si sceglie un conto deposito vincolato conviene ricordare che le banche propongono obblighi al contraente. Nell maggior parte dei casi infatti se si prelevano i soldi prima dello scadere del vincolo la banca può richiedere il pagamento di una penale. In molti casi si tratta semplicemente della perdita degli interessi maturati durante l’anno in corso.

Diverse tipologie di conto deposito

Le banche propongono diverse formule di conto deposito, che si adattano ad un ampio panorama di clienti. In alcuni casi è necessario versare una cifra minima, che non può superare un tetto massimo. In altri casi il contraente del conto può versare quanto vuole, quando vuole: la cifra viene accumulata a quella già presente sul conto. Alcuni conti correnti danno diritto al pagamento degli interessi più volte durante l’anno, con interessanti vantaggi per il proprietario del conto.

Commenti chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi