Home >> Bellezza >> La depilazione delle zone intime

La depilazione delle zone intime

depilazione inguineDepilarsi le zone intime è ormai un’abitudine che molte persone, donne e uomini, hanno ormai inserito nella loro routine di bellezza. Nonostante si senta dire che la depilazione inguinale si debba eseguire per questioni puramente igieniche, nella realtà una persona che tiene alla sua igiene non deve per forza considerarla, in quanto la pulizia quotidiana è già sufficiente. La depilazione delle zone intime si esegue prettamente per questioni estetiche, per potersi vestire come si vuole senza mostrare peli “in eccesso”, o anche per compiacere il proprio partner sessuale. A volte lo si fa anche solo per sentirsi “a posto”, ma questo concetto varia di molto da persona a persona. Qualsiasi sia la motivazione che spinge a farlo, conviene sapere che, come ci suggerisce anche il sito http://www.depilazioneperfetta.com/vagina/, non è obbligatorio depilarsi le zone intime provando eccessivo dolore. Diversi metodi infatti permettono di diminuire il fastidio durante e dopo la depilazione inguinale e delle parti più intime del corpo.

Perché fa male

La zona dei genitali presenta una cute particolarmente delicata, che in molte persone non è tesa e compatta, ma morbida e cedevole al tatto. Non stiamo parlando di pelle flaccida, ma semplicemente della delicata pelle attorno ai genitali, sottile e poco resistente. La depilazione con apposite creme in queste zone è sconsigliata, perché può portare ad alterazioni importanti del ph, che in queste zone possono anche avere conseguenze decisamente poco piacevoli. Inoltre le irritazioni sono molto più probabili, ma anche più gravi e durature, meglio non averci a che fare. Ci sono persone che si depilano le parti intime con il rasoio, anche in questo caso commettendo un grave errore. Il rasoio non solo può causare taglietti ed escoriazioni, ma con questo metodo depilatorio, come con la crema, i peli ricrescono dopo poco, causando intenso prurito e fastidio. Certo, la ceretta è molto dolorosa in queste zone, soprattutto se eseguita a casa, perché si tratta di zone molto irrorate dal sangue e che tendono ad irritarsi con grande facilità. Per evitare il dolore conviene depilare piccole zone alla volta, in ogni caso con l’aiuto di un bravo estetista.

Meglio la depilazione definitiva

Con la ceretta all’inguine almeno si può sperare di restare senza peli per alcune settimane. Trascorse le quali comincia il prurito, con in alcuni casi può essere insopportabile. Se poi si presentano peli incarniti le cose si complicano ulteriormente, perché in queste zone con grande probabilità si infetteranno, causando dolorosi brufoli in posizioni complicate da medicare. Meglio propendere per la depilazione con epilatori a luce pulsata. Questo tipo di macchinari sono oggi disponibili anche per l’uso domestico e sono particolarmente efficaci. Permettono infatti di diminuire progressivamente il numero di peli che ricrescono, fino a rendere la pelle perfettamente liscia per sempre. Dopo alcune settimane di trattamento basta ripetere il passaggio con l’epilatore una volta ogni 18-24 mesi, evitando che i peli si ripresentino. Il tutto con un fastidio minimo, per nulla paragonabile al dolore della ceretta. Grazie all’epilazione definitiva è possibile rimuovere i peli senza dolore da qualsiasi parte del corpo.

Commenti chiusi.