Home >> Finanza >> Prestiti >> Mutuo prima casa: come trovare le offerte migliori

Mutuo prima casa: come trovare le offerte migliori

mutuo casaQuando si parla di mutuo per l’acquisto della prima casa c’è sempre chi ritiene che le proposte delle banche siano tutte uguali. Nella realtà invece ogni istituto di credito propone offerte ben diverse tra loro, sia per quanto riguarda le spese iniziali, sia per i tassi di interesse da aggiungere al capitale da restituire o per i servizi aggiuntivi. Riuscire a destreggiarsi in questa giungla di proposte non è così semplice come sembra, in quanto è difficile confrontare tra loro le offerte.

Approfittare dei siti internet

Chi volesse richiedere agli sportelli bancari i preventivi per il mutuo prima casa deve armarsi di tanto tempo libero. Le banche in Italia sono aperte per lo più la mattina, con qualche raro sportello disponibile anche nelle ore pomeridiane. Inoltre stiamo parlando di numerosi istituti diversi, ognuno dei quali ha la sua specifica proposta. Fortunatamente però c’è internet e in pratica ogni banca operante in Italia ha oggi un sito aggiornato, con tutte le proposte commerciali disponibili, comprese quelle sui mutui. Come ci vine suggerito in questa pagina web, https://www.supermutuionline.com, è particolarmente pratico anche approfittare dei siti di comparazione. È sufficiente inserire i propri dati identificativi, a volte anche solo l’anno di nascita, il reddito mensile netto e la richiesta economica per effettuare una rapida considerazione dei mutui prima casa più interessanti presenti sul mercato. Da queste pagine si viene trasferiti subito a quelle del singolo istituto di credito. Ottenere un elenco dei mutui più interessanti però non equivale a capire se tali proposte sono effettivamente attivabili da parte del richiedente. Per questo si dovranno inviare alla banca, anche in formato elettronico, alcuni documenti, tra cui quelli che attestano il reddito.

Confrontare due mutui

Le offerte di mutuo proposte dagli istituti di credito differiscono tra loro per diverse voci, questo ne rende complessa una comparazione diretta. Molte persone tendono a fermarsi al dato che riguarda il tasso di interesse applicato, scegliendo la banca che propone il più basso in assoluto e richiedendo il mutuo solo in quella. Ci sono però altri elementi importanti da valutare, per i quali è bene leggere le offerte sin nei minimi dettagli. A volte al tasso di interesse inferiore corrisponde un’offerta carente di alcuni elementi, che sono sottintesi ma non calcolati. Si pensi ad esempio all’assicurazione dell’immobile per il quale si richiede il mutuo, molte banche la richiedono, solo alcune comprendono tale voce nelle rate di restituzione del prestito, altre danno per scontato che il cliente se la paghi a parte. A fronte di una differenza sui tassi inferiore a 0,4-0,5 punti percentuali, appare chiaro che basta un elemento di questo tipo per farci sballare tutti i conti e per spostare l’ago della bilancia verso una banca che propone tassi leggermente più alti, ma che comprende nella rata tutti i costi accessori. Oltre a questo ci sono banche che offrono la possibilità gratuita di rinegoziare ogni anno il mutuo, di variare i tassi, o di saltare una rata. Visto che questi finanziamenti spesso si restituiscono in vari decenni, tali elementi sono importantissimi, da non sottovalutare.

Commenti chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi