Home >> Salute e bellezza >> Perché devi fare esercizio fisico

Perché devi fare esercizio fisico

netfreeNaturalmente, come tutti sappiamo – e tutti sentiamo regolarmente – è molto importante fare abbastanza esercizio fisico. Ma sapevate che alcuni studi hanno scoperto che l’esercizio cardiovascolare (esercizio che aumenta la frequenza cardiaca) può essere efficace nel ridurre i sintomi della depressione quanto un farmaco antidepressivo? Quando si aumenta la frequenza cardiaca durante l’esercizio, il cervello rilascia sostanze chimiche benefiche chiamate endorfine che aumentano il senso di benessere. Quindi non solo l’esercizio fa bene al corpo, ma anche alla mente.

Non è sempre facile trovare il tempo per fare esercizio, soprattutto nel mondo di oggi dove si è sotto pressione per andare bene a scuola, per entrare in un buon college e avere una carriera favolosa! E c’è la pressione di lavorare sodo per guadagnare soldi in modo da poter avere gli ultimi gadget tecnologici. Ci sono faccende da sbrigare, club a cui vuoi appartenere, lavoro di volontariato che dovresti fare… e la lista continua. Quindi come si fa a trovare il tempo?

Camminare velocemente può far aumentare la tua frequenza cardiaca, quindi fai una passeggiata verso la tua destinazione. Vai a lavoro in bicicletta quando il tempo è bello invece di prendere l’autobus, o iscriviti a una società sport. E se hai accesso a una piscina, preparati per l’estate: fai qualche vasca. Sii creativo. Non devi necessariamente trovare il tempo per andare in palestra, ma puoi fare anche quello se è qualcosa che ti piace. Fare squadra con un partner è spesso più motivante, quindi chiedi al tuo migliore amico di iniziare a camminare a casa da scuola con te ogni tanto.

Qualsiasi cosa sceglierai di fare, con l’esercizio fisico trarrai beneficio da qualsiasi cosa più di quello che stai facendo ora. Quindi introduci l’esercizio nella tua vita in qualche modo, e ti farà bene fisicamente ed emotivamente, oltre a ridurre la probabilità che tu sia controllato dalle tue emozioni. E chi lo sa? Potrebbe anche piacerti!

Prendersi cura di se stessi fisicamente

Mentre prendersi cura di se stessi fisicamente include l’esercizio fisico e il mangiare correttamente e tutte le altre cose di cui abbiamo parlato in questa sezione, quello di cui sto parlando qui è il trattamento delle condizioni di salute fisica che si possono avere. Molte persone hanno condizioni come il diabete, l’asma, l’emicrania o condizioni di dolore cronico, che le rendono più facilmente controllabili dal loro io emotivo. Per ridurre l’influenza di queste condizioni sulle vostre emozioni, dovete fare del vostro meglio per gestirle. In altre parole, controlla la tua glicemia regolarmente e prendi la tua insulina; prendi i tuoi farmaci per l’asma come dovresti; evita i cibi e altri fattori scatenanti delle tue emicranie; e prendi i tuoi farmaci come prescritto e frequenta la fisioterapia o altri trattamenti richiesti per le tue condizioni di dolore fisico.

Lo stesso vale anche per le malattie acute che puoi sviluppare. Quando prendi un raffreddore, un virus intestinale o una faringite, probabilmente hai notato che sei più irritabile e scontroso. Vuoi che gli altri ti confortino e sei più veloce a scattare quando le cose non vanno a modo tuo. In altre parole, sei più emotivo del solito. Quando questo accade, devi prenderti cura di te stesso: riposare, nutrirti nel modo migliore possibile, chiedere aiuto agli altri se hai delle responsabilità di cui devi occuparti, e così via. Se ti sono stati prescritti dei farmaci o potresti beneficiare di alcuni rimedi da banco, assicurati di prenderli. E soprattutto, fai pratica di autoconsapevolezza: è più probabile che tu sia controllato dal tuo io emotivo quando sei malato, quindi esserne consapevole può aiutarti a evitare di salire su quelle montagne russe emotive!

 

Commenti chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi