Home >> PC e internet >> Come scegliere il monitor per il gaming

Come scegliere il monitor per il gaming

monitor-pcSul mercato esistono diversi monitor per pc, ognuno con caratteristiche diverse adatte a specifiche finalità, prima di procedere all’acquisto di un nuovo schermo, è bene tenere presente che utilizzo se ne deve fare e valutare attentamente le varie specifiche tecniche.

Spesso, però, per acquistare il miglior monitor per pc per una determinata finalità non si sa che caratteristiche valutare, in questo articolo scopriremo come scegliere un monitor pc per il gaming.

Per scegliere il miglior monitor per il gioco si deve tenere conto della grandezza dello schermo, della risoluzione, del tipo di interfaccia, della luminosità, del contrasto, del tempo di risposta, della frequenza di aggiornamento e del tipo di pannello.

Grandezza dello schermo

Quando si acquista uno schermo bisogna calcolare bene la grandezza che serve, un 27 pollici potrebbe avere problemi di nitidezza, mentre un 24 pollici sarebbe l’ideale.

Risoluzione

La risoluzione standard per un buon monitor per pc è la Full HD, ovvero, 1920×1080 pixel, se il computer non è molto potente si consiglia di abbassarla un po’, se invece, si ha un buon computer, si può provare con un monitor 2K o 4K.

Interfaccia

Per il gaming la migliore interfaccia è la DVI che permette un trasporto del segnale video molto buono, tralasciando però quello audio; nel caso si voglia trasportare anche il segnale audio bisogna utilizzare l’interfaccia HDMI.

 

Luminosità

La luminosità standard è di 250cd/m2 ma si potrebbe optare anche per uno schermo sui 300 cd/m2, ma bisogna fare attenzione perché una luminosità troppo elevata potrebbe causare fastidi e danni alla vista.

Contrasto

Un buon contrasto permette di vedere bene i giochi scuri. Per giochi molto chiari serve un contrasto basso, altrimenti si avranno affaticamenti con la vista.

Tempo di risposta

Si tratta della capacità di un singolo pixel di cambiare colore partendo dal grigio e dal colore a ritornare al grigio iniziale, un occhio poco allenato non noterà differenza al di sotto dei 12ms.

Frequenza di aggiornamento o Refresh rate

Questa caratteristica rende più fluido il video, le persone non allenate non notano niente dopo i 60Hz, mentre quelli allenati preferiscono frequenze di 120 Hz e 144 Hz, mentre per il 3D servono valori oltre i 120 Hz.

Tipo di pannello

Il pannello è un aspetto da non sottovalutare, si può scegliere tra uno lucido e uno più opaco, negli ambiente luminosi quello lucido potrebbe riflettere la luce ma offrire colori vivaci e brillanti, mentre il secondo non riflette la luce ma perde in fatto di colori. IPS e TN sono i migliori.

Commenti chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi