Home >> Motori >> Vantaggi fiscali nel noleggio a lungo termine: quali sono?

Vantaggi fiscali nel noleggio a lungo termine: quali sono?

noleggio autoNegli ultimi anni si sta diffondendo anche in Italia la possibilità di effettuare il noleggio di un’auto a lungo termine. Si tratta di una proposta che può essere particolarmente vantaggiosa sia per i privati cittadini, sia per le aziende. In questo secondo caso, oltre ai vantaggi diretti dovuti all’utilizzo di un’auto presa a nolo, ci sono anche interessanti vantaggi dal punto di vista fiscale.

Cosa si intende per noleggio a lungo termine

Su Finrent.it è possibile trovare una guida completa a come funziona il noleggio a lungo termine. In particolare questa formula di noleggio si differenzia dal classico noleggio a breve termine soprattutto per la sua durata, che è superiore all’anno. Infatti oggi è possibile scegliere una vettura presso una ditta specializzata in noleggio e utilizzarla per vari mesi, anche più di 60 mesi consecutivi, pagando esclusivamente un canone mensile, al cui entità è stabilita al momento del contratto con la società di noleggio. In pratica invece di acquistare una vettura, è possibile noleggiarne una, da utilizzare quotidianamente come se fosse di proprietà. Cosa cambia? Invece di sborsare l’intero valore della vettura come pagamento, o di accendere un mutuo per poterla acquistare, è possibile pagare solo il canone mensile. Al termine del periodo di noleggio prestabilito si restituisce semplicemente la vettura, oppure si può decidere di continuare a noleggiarla, o anche di sostituirla con una nuova.

I vantaggi per il privato cittadino

Chi noleggia una vettura a lungo termine, per un periodo superiore all’anno, ha come unica spesa il canone di noleggio e il carburante per la vettura. Questo significa che tutte le spese accessorie rimangono a carico della società di noleggio, che rimane a tutti gli effetti proprietaria dell’auto. Le spese accessorie sono varie, si va dall’assicurazione fino alla manutenzione ordinaria e straordinaria, oltre a quanto si deve saldare nel momento in cui si acquista una vettura, come ad esempio la tassa di proprietà. L’utilizzo dell’automobile sarà esclusivo da parte del noleggiatore a lungo termine, che potrà quindi usufruirne come se fosse la classica automobile di proprietà, quindi anche per andare all’estero o per viaggi e spostamenti durante le vacanze. Qualsiasi spesa ulteriore al canone, come ad esempio le eventuali riparazioni, la sostituzione degli pneumatici, il bollo e l’assicurazione, sono tutte a totale carico del proprietario dell’automobile e non di chi la noleggia. Risulta quindi molto più semplice riuscire a calcolare quanto si spende, mensilmente, per l’uso dell’automezzo. Chi decide per il noleggio a lungo termine può ottenere un risparmio significativo su questo genere di spese.

Quanto costa il noleggio a lungo termine

Posto il concetto che il noleggio a lungo termine è sempre meno costoso rispetto all’acquisto di una vettura, si devono poi considerare vari fattori per comprendere l’entità del canone mensile. Buona parte delle società di noleggio di vetture a lungo termine permettono ai loro clienti di pagare un anticipo sul canone, che permette di diminuire le singole rate mensili, a volte anche di cifre particolarmente interessanti. L’entità del pagamento mensile dipende poi anche dalla vettura che si sceglie, che comunque è sempre nuova, o di pochi anni, e in perfetto stato di conservazione.

I vantaggi per l’azienda o il libero professionista

I vantaggi di cui può godere l’azienda sono i medesimi, visto che il noleggio avviene nello stesso modo sia per le aziende, sia per i privati cittadini. Oltre a questo è possibile individuare anche interessanti vantaggi dal punto di vista fiscale, che rendono il noleggio a lungo termine ancora più interessante del leasing. Dipende però sia dall’attività svolta dall’azienda, sia dall’utilizzo che verrà fatto della vettura. In particolare i vantaggi maggiori si hanno per i veicoli cosiddetti strumentali, ossia quelli che risultano essenziali per lo svolgimento dell’attività dell’impresa che li noleggia. Quindi ad esempio un furgone frigorifero per una ditta che si occupa di trasportare alimenti freschi. In questo caso tutte le spese per il noleggio a lungo termine sono deducibili al 100% per quanto riguarda le imposte dirette e detraibili in sede IVA. Se la vettura viene utilizzata a uso promiscuo da parte di un dipendente dell’azienda per la maggior parte dell’anno le spese per il noleggio e i servizi sono detraibili per il 70% dall’imponibile da tassare; mentre per quanto riguarda l’Iva il noleggio a lungo termine in questi casi è detraibile per il 40%, oppure per il 100% se il corrispettivo addebitato al dipendente dall’azienda è pari al fringe benefit.

Altri casi

Sono un caso particolare di azienda i liberi professionisti, o anche le situazioni in cui la vettura noleggiata non sarà utilizzata per uso strumentale. In questi casi in sede di calcolo dell’imponibile si può detrarre il 20% delle spese per il noleggio e i servizi, fino ad un massimo di 3.615 euro. La detraibilità Iva è in questi casi del 40% oppure del 100% nei casi in cui si può dimostrare che il veicolo sia utilizzato per il solo scopo lavorativo. Fanno eccezione anche i rappresentanti o gli agenti di commercio. Costoro possono detrarre la quota di Iva del noleggio e dei servizi secondo l’effettiva percentuale di utilizzo del mezzo per quanto riguarda la professione. A deducibilità è invece pari all’80% di quanto speso per il noleggio, fino a un massimo di 3615 euro annui.

Commenti chiusi.