Home >> Sport >> Calcio >> Calcio: le novità del campionato di Serie A

Calcio: le novità del campionato di Serie A

calcioCome ogni anno, al termine di un campionato di calcio arrivano nuove squadre e altre se ne vanno. Le modifiche non toccano esclusivamente l’intero campionato, ma anche le singole squadre, che cambiano allenatori e giocatori, con un calciomercato che finisce nelle prime settimane estive. Durante i ritiri estivi la gran parte delle squadre italiane è già pronta alla stagione in arrivo, ma on sempre è così: alcune squadre si riservano alcune settimane per definire la rosa dei titolari e delle loro riserve.

Squadre retrocesse

Le squadre che dalla Serie A finiscono in B sono solo 3, al termine del campionato 2016-2017 si tratta di. Empoli, Palermo e Pescara. Le squadre che partecipano al campionato italiano della massima serie sono ben 20 e le Notizie del Campionato Serie A più che delle retrocesse parlano delle promosse dalla Serie B: Verona, Spal e Benevento. Tra le retrocesse il Palermo è da alcuni anni che sta vivendo una crisi caratterizzata da alti e bassi; la squadra fondata nel 1900 ha avuto i suoi massimi successi a partire dalla stagione 2001-2004, quando fu promossa in Serie A, e dove rimase  con diversi successi fino al campionato 2012-2013, negli ultimi anni i campionati sono stati altalenanti. Il Pescara è invece una squadra meno prestigiosa, che ha però avuto dei guizzi interessanti. Nel corso degli anni ha infatti più volte fatto il passo per passare nella massima serie, a partire dagli anni ’70 del ‘900, senza però mai riuscire a brillare in Serie A. L’Empoli football club è una delle poche squadre di cittadine non capoluogo di provincia che sono riuscite ad entrare più volte in Serie A. L’Empoli ha giocato nel massimo campionato italiano varie volte nel corso dei decenni, ma in modo sporadico. I periodi maggiori nel corso degli anni 2000, viene retrocessa dopo 3 stagioni consecutive in A.

Le squadre promosse

D’obbligo parlare delle squadre che sono state promosse dalla Serie B. Il passaggio è veramente importante, soprattutto per quelle piccole squadre che non hanno aratura elevata. Che sono però in  grado di esprimere un ottimo calcio. Il Verona è una squadra di alto livello, che però non ha sempre saputo esprimere al meglio le sue doti. Infatti se si guarda la sua cronistoria si notano periodi di splendore, ma anche momenti bui, soprattutto alla fine degli anni ’90. Ha giocato 3 anni in Serie A, per poi essere retrocessa in B e tornare in A dopo una singola stagione.

Commenti chiusi.