Home >> Salute e bellezza >> Dipendenze >> Dipendenza, cos’è e quali tipologie esistono

Dipendenza, cos’è e quali tipologie esistono

4 boy-5207984_1920La dipendenza è una condizione cerebrale complessa e cronica influenzata dai geni e dall’ambiente, caratterizzata dall’uso di sostanze o azioni compulsive che continuano nonostante le conseguenze dannose.

Per molto tempo, la dipendenza ha significato un’abitudine incontrollabile di usare alcol o altre droghe. Più recentemente, il concetto di dipendenza si è ampliato per includere comportamenti, come il gioco d’azzardo, così come le sostanze, e anche attività ordinarie e necessarie, come l’esercizio fisico e il mangiare.

Tipologie di dipendenza

Anche se la dipendenza da sostanze è spesso piuttosto chiara, c’è qualche controversia su quali sostanze sono veramente in grado di determinare una condizione di dipendenza patologica. Le attuali linee guida indicano comunque che la maggior parte delle sostanze psicoattive, compresi i farmaci, hanno il potenziale per creare dipendenza.

Si tenga poi conto che il termine dipendenza viene usato per descrivere comportamenti compulsivi di ricerca di droghe che continuano nonostante gli esiti negativi, ma è importante notare che la dipendenza non è considerata una diagnosi ufficiale in molte linee guida a livello internazionale.

Piuttosto che usare il termine “dipendenza”, infatti, in moltissime linee guida nel mondo si cerca di indicare una classificazione dei disturbi da uso di sostanze. E anche se i criteri diagnostici variano per ogni tipo, spesso tali disturbi sono definiti come un modello problematico di uso di sostanze intossicanti che porta ad una significativa compromissione e sofferenza. Questi sintomi possono risultare in alterazione del controllo, compromissione sociale, uso rischioso e tolleranza/astinenza.

Sebbene queste condizioni potrebbero essere informalmente definite dipendenze, il medico ti diagnosticherà ufficialmente una qualche forma di disturbo da uso di sostanze o uno dei due disturbi da dipendenza comportamentale che sono ufficialmente riconosciuti dalle strutture sanitarie.

Disturbi da uso di sostanze

Ci sono diversi disturbi da uso di sostanze. Si pensi, tra i tanti, a:

  • disturbi legati all’alcol
  • disturbi legati alla caffeina
  • disturbi legati alla cannabis
  • disturbi legati agli allucinogeni
  • disturbi legati agli oppioidi
  • disturbi legati a sedativi, ipnotici o ansiolitici
  • disturbi legati agli stimolanti
  • disturbi legati al tabacco
  • dipendenze comportamentali

In alcune linee guida sanitarie sono inoltre riconosciuti anche altri due tipi di dipendenza comportamentale, come:

  • dipendenza da gioco d’azzardo
  • dipendenza da Internet

C’è ancora molto dibattito sul fatto che molte dipendenze comportamentali siano “vere” dipendenze. Sono necessarie ulteriori ricerche per chiarire questo punto e, probabilmente, si arriverà a una piena comprensione e consapevolezza su questo tema solamente nel corso dei prossimi anni.

Accanto a queste dipendenze comportamentali ci sono poi altri disturbi che non in tutto il mondo sono riconosciuti come veri e propri tipi di dipendenza, come ad esempio avviene con la dipendenza da shopping, la dipendenza da sesso e la dipendenza da esercizio fisico.

Se vuoi saperne di più su queste forme di dipendenza o di disturbo da utilizzo di sostanze o comportamentali, ti consigliamo naturalmente di parlarne con il tuo medico di riferimento, in maniera tale che possa condividere con te maggiori dettagli sul tuo specifico stato di salute e su come eventualmente procedere con il diagnosticare una forma di dipendenza che può riguardarti.

 

Commenti chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi