Home >> Salute e bellezza >> Colesterolo, come abbassarlo con rimedi naturali

Colesterolo, come abbassarlo con rimedi naturali

clinical-examination-1698837__340Il colesterolo è uno dei più tenaci nemici della salute. Per fortuna, come vi potranno certamente confermare coloro che su Internet cercano “abbassare colesterolo rimedi naturali”, le opportunità per poter correre ai ripari con particolare efficacia non sono certamente pochi. Ma quali sono?

Andiamo con ordine. Un bel bicchiere di spremuta d’arancia è un toccasana per il nostro organismo, ma non tutti sanno che può giocare un ruolo fondamentale anche per abbassare il colesterolo. Stando a quanto affermano diversi studi, l’assunzione di tre bicchieri di spremuta d’arancia al giorno per un mese sarebbe in grado di aumentare i livelli di HDL del 21% e abbassare il rapporto LDL/HDL del 16%.

Un secondo rimedio naturale è legato all’aumento degli omega-3. Il pesce è molto più che un sostituto della carne: contiene infatti ottime quantità di acidi grassi omega-3, utili per abbassare il colesterolo LDL. Cercate pertanto di mangiare il pesce tre volte alla settimana, anche se si tratta di semplice tonno in scatola. Le migliori scelte dovrebbero comunque essere costituite da sgombro, tonno e salmone, così come le sardine. Se invece non volete o non potete mangiare regolarmente del pesce, prendete un integratore giornaliero di olio di pesce che contenga sia EPA che SHA (due tipi di acidi grassi omega-3). Assumere 1.000 milligrammi due volte al giorno dovrebbe essere sufficiente.

Se poi siete vegetariani e non potete mangiare pesce, ricordate che i semi di lino sono ottime fonti di grassi omega-3. Sarà sufficiente macinarli e aggiungerli al vostro yogurt. Uno studio ha scoperto che mangiare 2 cucchiai di semi di lino tutti i giorni sarebbe in grado di ridurre il colesterolo fino al 18 per cento. È inoltre possibile utilizzare l’olio di semi di lino nel condimento dell’insalata, alternandolo a quello di oliva.

Il terzo spunto che vogliamo condividere con voi è legato al consumo di farina d’avena. La farina d’avena è una ricca fonte di fibre solubili, che formano una sorta di “gel” nell’intestino per ridurre l’assorbimento da parte del nostro corpo del grasso che mangiate. Assumere 1-1/2 tazze al giorno potrebbe abbassare il colesterolo LDL dal 12 al 24 per cento. Meglio comunque puntare su avena a cottura rapida. Altre fonti particolarmente buone di fibre solubili sono prugne, orzo, fagioli, melanzane.

Giungiamo dunque al quarto consiglio, legato all’assunzione moderata di vino. L’alcol, indipendentemente dal tipo di bevanda, aumenta i livelli di HDL. Bere un bicchiere di buon vino al giorno, o due bicchieri al giorno se siete uomini, potrebbe essere una buona soluzione. Se si beve più di questo quantitativo, però, i danni potrebbero superare i benefici.

Concludiamo infine con l’ultimo rimedio naturale: l’esercizio fisico! Cercate di fare almeno una camminata veloce al giorno per 30 minuti. Oppure fate qualche attivitià fisica che vi piaccia. Gli studi dimostrano che l’attività fisica può migliorare il rapporto tra HDL e LDL, diminuendo il rischio complessivo di malattie cardiache e ictus. Inoltre, l’esercizio fisico regolare aiuta a controllare il diabete e l’ipertensione. Non male, no?

Commenti chiusi.