Home >> Salute e bellezza >> L’acqua alcalina ionizzata in casa

L’acqua alcalina ionizzata in casa

acqua frescaOggi in commercio si possono trovare dei partici ionizzatori, che permettono di produrre acqua alcalina ionizzata per l’utilizzo di tutta la famiglia. Il prezzo è modico e si deve anche tenere conto del fatto che queste apparecchiature evitano di acquistare acqua minerale o oligominerale in bottiglia.

Installare uno ionizzatore

Installare uno ionizzatore domestico per l’acqua alcalina non è poi così difficile. Oggi in commercio si trovano delle apparecchiature di piccole dimensioni, che si installano rapidamente in cucina, sotto al lavello principale. In alcuni modelli i comandi per comandare l’elettrodomestico sono tutti inseriti nel rubinetto del lavello, in modo da poterli utilizzare in modo rapido e intuitivo. In questo modo è possibile ottenere un’acqua salutare, alcuni dicono addirittura miracolosa, utilizzando direttamente la rete dell’acquedotto del luogo in cui si vive. Lo ionizzatore prima di tutto si preoccupa di filtrare l’acqua, facendola passare in una serie di pannelli ai carboni attivi, che intrappolano tutte le impurità e i microorganismi presenti, evitando però di asportare i Sali minerali più preziosi per la salute.

Gli effetti dell’acqua alcalina ionizzata sulla salute

L’utilizzo quotidiano dell’acqua ionizzata alcalina porta una serie di interessanti vantaggi per la salute di tutti i membri della famiglia. Come prima cosa occorre ricordare che l’acqua alcalina ha un ph elevato, superiori a 8. Questo fluido permette di diminuire lo stress ossidativo e di rimuovere dall’organismo le sostanze che causano l’acidosi tissutale, una problematica che può favorire il presentarsi di disturbi infiammatori degenerativi. Nell’acqua ionizzata alcalina inoltre sono presenti Sali minerali in forma ionica: questo permette al nostro apparto digerente di assorbirne una grande quantità, cosa che invece non avviene con al comune acqua naturale o con l’acqua del rubinetto, dove i Sali minerali non sono bio disponibili.

Le caratteristiche dell’acqua ionizzata

La ionizzazione dell’acqua pulisce il fluido dalle impurità e rende più disponibili i Sali minerali in essa presenti. Occorre comunque ricordare che la materia prima di partenza è sempre l’acqua della rete idrica cittadina. Ciò significa che il contenuto di minerali preziosi dipende essenzialmente dalla qualità dell’acqua dell’acquedotto. Tipicamente in Italia le reti idriche trasportano acqua particolarmente ricca di calcio, con potassio e magnesio in piccole quantità e altri elementi a livelli molto bassi, come ad esempio il ferro. Le sostanze inquinanti sono in genere assenti, e in ogni caso vengono rimosse grazie ai filtri dello ionizzatore. Se si vive in un paese di montagna è possibile che l’acqua ottenuta con lo ionizzatore contenga minime quantità di calcio.

Commenti chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi