Home >> Salute e bellezza >> Sindrome da post-vacanza, ecco come affrontarla!

Sindrome da post-vacanza, ecco come affrontarla!

R71YDG025388-U1060923876160ACE-U10601004263380ORE-638x523@LaStampa-NAZIONALE-k0qH-U10601048656392VWH-700x394@LaStampa.itLa sindrome post-vacanza colpisce tantissime persone, e può essere contraddistinta anche da sintomi particolarmente sgraditi, arrivando anche a tachicardia, ipersudorazione, dolori muscolari, perdita di entusiasmo, irritabilità. Una evenienza che non dipende – come ritiene qualcuno – dal non essere riusciti a riposare a sufficienza durante le vacanze, quanto – a volte – proprio dalla buona riuscita del periodo vacanziero. Ma come fare per poter evitare di essere colti dalla post vacation blues?

Per gli esperti, il primo segreto è quello di cominciare con una corretta idratazione, garantendo un afflusso di sangue corretto ai tessuti, contrastando i radicali liberi. In aggiunta a ciò, bene anche fare il pieno di vitamina C, considerando anche che l’inverno non è così lontano come sembra.

Dunque, cercate di fare il pieno di acque ricche di agrumi e di antiossidanti con frutti rossi ed erbe ricche di antociani, che sono perfette per poter ridare energia al corpo e poter preservare la pelle dallo stress ossidativo subito durante la vacanza. Insomma, prima di ributtarsi a capofitto nella quotidianità, è certamente bene cercare di compiere una sorta di pit stop per poter affrontare al meglio la ripresa della vita quotidiana, la stagione autunnale in arrivo, con i suoi acciacchi e malanni.

In altri termini, in linea di massima per poter evitare di cadere nella sindrome post vacanza bisogna partire da “dentro”: provate a parlarne con il vostro medico, e studiate con lui come avvicinarvi al “triste” rientro in ufficio…

Commenti chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi